Mal di testa nei bambini: cosa è importante sapere

 In Salute & Bellezza
0

Il mal di testa nei bambini non è un fenomeno insolito e anzi quelli più comunemente osservabili sono di due tipi: da tensione ed emicrania.

Queste tipologie di mal di testa nei bambini sono per lo più legati a tensione, stress e sforzo fisico, che un soggetto può manifestare già in età infantile, anche se spesso i genitori trovano difficile credere che i loro figli possono soffrire di cefalea.

Tipi di mal di testa più frequenti

Emicrania

Gli attacchi di emicrania sono gravi negli adulti e a maggior ragione nei bambini, potendo essere segno di varie condizioni mediche, che potrebbero aggravarsi in futuro.

L’emicrania nei bambini di solito pulsa su entrambi i lati della testa, dura per almeno un’ora e spesso si accompagna ad una sensazione di nausea o vomito.

Aura

Nella maggioranza dei bambini, l’aura si manifesta con la perdita parziale della vista, la comparsa di punti luminosi e linee a zig-zag pochi minuti prima dell’inizio del mal di testa.

Cefalea a grappolo

È una forma molto più grave e dolorosa di cefalea nei bambini, in cui il dolore può essere estremamente insopportabile.

All’esordio, la condizione resta immutata, per poi avvertire una serie di vari mal di testa per settimane o addirittura per mesi e, in alcuni casi, è accompagnato da occhi arrossati, lacrimazione e naso che cola. Ecco perché questo mal di testa è tanto insopportabile per il bambino, pur essendo più comune nei maschietti piuttosto che nelle femminucce.

Quando questo periodo finisce, il paziente trascorre dei periodi di tempo senza mal di testa.

Mal di testa frontale

Cause comuni di forte mal di testa frontale sono senza dubbio le malattie virali, quali l’influenza, e possono riguardare l’alto livello di febbre, ma solitamente durano pochi giorni.

Cause mal di testa nei bambini

Cause mal di testa nei bambini

Le otto cause del mal di testa nei bambini. Foto: uclife.ca

Le cause principali di mal di testa nei bambini sono otto:

  1. Sovradosaggio di alcuni farmaci. I bambini hanno un sistema immunitario in via di sviluppo, sensibile e delicato fino ad una certa età; questo significa che sono inclini a raffreddore, allergie, a malattie esantematiche, febbri diverse. Molti genitori consultano immediatamente il pediatra e, se questo non offre loro una diagnosi che ritengono valida, tendono ad agire con metodi fai-da-te, somministrando ai loro figli un’overdose di farmaci, che possono dare una reazione avversa ed essere uno dei motivi del mal di testa nei bambini;
  2. Improvviso cambiamento del modo di dormire. L’orologio biologico dei bambini più piccoli è regolato per i loro parametri di crescita: questo significa ore di sonno obbligatorie, con conseguente limitata resistenza al sonno in debito. Quando i bambini sono interrotti nel loro modello di sonno o dormono meno, possono avere mal di testa;
  3. Cefalea da stress, ansia e tensione. I bambini tendono a concentrarsi con estrema attenzione su ogni questione che accade nella loro vita e proprio questo a volte può portare ad un eccesso di ansia e stress, che induce mal di testa: un dispiacere in famiglia, a scuola o nel luogo in cui il bambino vive possono essere cause che spesso non sono immediatamente prese in considerazione dai genitori nel giusto modo. Nei casi di emicrania, aura e cefalea a grappolo, la causa principale è in gran parte ereditaria, ma possono anche essere innescati da un trauma cranico grave o da danno emotivo;
  4. Reazioni allergiche. Alcune forme di allergia olfattoria sono causa di mal di testa nei bambini;
  5. Deodoranti, disinfettanti, profumi, air-fresheners possono agire come triggers nelle reazioni allergiche dei bambini. In questi casi, la cefalea è molto severa e basta anche una minima presenza di fragranza a indurla;
  6. Mal di macchina. Questa è una condizione molto comune negli adulti, così come anche nei bambini, che a volte finiscono per avvertire nausea o vertigini durante un viaggio o per soffrire di mal di testa spasmodico, di cui non ci si deve preoccupare inizialmente, ma che può portare a qualcosa di serio, se protratto troppo a lungo;
  7. Il consumo di alcune bevande o prodotti alimentari. Reazioni allergiche verso alcuni cibi comuni, come gelato, yogurt, grassi o fritti, alcuni oli, latte, aspartame, noci, formaggio, cioccolato, caffè, tè, soda, conservanti o additivi;
  8. Cause rare e gravi. In alcuni bambini, il mal di testa può essere la prova per diagnosticare gravi condizioni di salute: a volte, infezioni che interessano le orecchie, i seni frontali, la gola, la S. di Lyme o infezioni virali dovute a influenza, che possono portare a forti mal di testa. In questi casi si dovrebbe consultare immediatamente un medico per ridurne la causa scatenante ed evitare che la situazione viri verso una forma più grave.

Altre possibili cause di mal di testa nei bambini

Mal di testa per fame. Circa il 30% delle persone ha mal di testa forte quando è affamata e passa facilmente se nel giro di 30 minuti si mangia qualcosa.

Mal di testa da gelato. È un tipo di mal di testa che può essere attivato da qualsiasi cibo o bevande ghiacciate e che provoca un dolore a ponte tra gli occhi e il naso.

Ferita alla testa con lesione del cuoio capelluto. Questo porta ad un punto dolente sul cuoio capelluto per qualche giorno.

Infezione del seno frontale. Può causare un mal di testa sulla fronte appena sopra il sopracciglio ed è accompagnata da congestione e gocciolamento nasale. Tale manifestazione è rara prima dei 10 anni di età, in quanto il seno frontale non è ancora formato.

Meningite grave. Si tratta di un’infezione batterica della membrana che riveste il midollo spinale e il cervello e i cui sintomi principali sono torcicollo, mal di testa, confusione mentale e febbre. I bambini più piccoli sono letargici o così irritabili, da non riuscire a tranquillizzarli. Se non trattata precocemente, la meningite può causare seri danni cerebrali al bambino.

Altre cause scatenanti del mal di testa, ma del tutto innocue possono essere il duro esercizio fisico, la luce del sole, il soffiare una gomma da masticare, una tosse forte.

Sintomi del mal di testa nei bambini

Sintomi dei mal di testa nei bambini

Sintomi dei mal di testa nei bambini. Foto: sheknows.com

Tutti i tipi di mal di testa che si verificano più volte in un mese sono dolorosi, ma alcuni di questi possono essere accompagnati da ulteriori sintomi, quali:

  • vomito;
  • diminuzione della vigilanza generale;
  • urla e grida;
  • debolezza;
  • febbre o altri segni di infezione;
  • goffaggine;
  • difficoltà a stare in piedi o a parlare;
  • dolore al collo;
  • urina frequente.

Mal di testa e febbre nei bambini

Spesso la febbre si accompagna a cefalea e in questi casi si consiglia l’assunzione di Ibuprofene, molto efficace nel ridurre la febbre e alleviare il dolore; tuttavia, la cosa migliore da fare è consultare un medico prima, in quanto può causare effetti negativi, soprattutto se il mal di testa e la febbre sono causati da un’infezione virale o batterica grave.

Anche il Paracetamolo è efficace per alleviare la febbre e il mal di testa, ma è spesso usato come complemento all’uso dell’Ibuprofene.

Quando si soffre di cefalea, spesso si ricorre all’applicazione di un impacco freddo sulla fronte, che può servire anche a raffreddare la temperatura corporea del bimbo e alleviarne i sintomi.

In caso di febbre alta, si possono verificare anche forti mal di testa, dovuti a disidratazione: in questo caso, se gli sforzi per reidratare non alleviano il mal di testa, è meglio consultare il pediatra per scoprire se ci sia qualcosa in più dietro questi sintomi: infatti, trattare il mal di testa e la febbre può dare un sollievo temporaneo, ma nei casi in cui vi è una malattia di fondo che causa questi sintomi, attendere a lungo prima di chiamare un medico può portare a complicazioni gravi.

Se si verificano mal di testa con febbre in combinazione con altri, richiedete sempre e subito aiuto a uno specialista del mal di testa.

Trattamento per l’emicrania nel bambino

A volte è difficile individuare l’inizio di un lungo mal di testa nei bambini. Se il vostro bambino si lamenta di questo, non pensate che sia solo un trucco per evitare di andare all’asilo o a scuola, pertanto parlate con il vostro bambino e cercare di scoprire tutte le ragioni specifiche che potrebbero aver causato la cefalea.

Le procedure sono diverse a seconda del tipo e della gravità della cefalea:

il pediatra può fare un esame neurologico completo, controllare gli occhi, i nervi e la testa del bambino, richiedere esami del sangue e una risonanza magnetica e eventualmente delle prove allergiche e valutare se vi siano problematiche di stress, lesioni recenti, una dieta sbilanciata, variazioni importanti del peso e l’assunzione di farmaci;

tenere sempre una traccia, un diario giornaliero dei mal di testa del bambino, così da aiutare i medici a capire i trigger, anche quando non si manifestano di fronte a loro. È importante elencare tutti i dettagli relativi al manifestarsi del mal di testa: la durata, i disturbi significativi che accadono in concomitanza con la cefalea, le ragioni che si pensa possano averne portato l’insorgenza.

Cosa fare

  • Offrire una bevanda sportiva, in quanto lo zucchero in esse contenuto aiuta ad assorbire il sale e l’acqua, mentre il sale aiuta a mantenere l’acqua all’interno dei vasi sanguigni, così che non fugga via durante la crisi cefalalgica; in alternativa, potete anche servire acqua o succo di frutta o dare al bambino qualche sorso di cola, perché la caffeina restringe i vasi sanguigni;
  • Incoraggiare il bimbo a fare un pisolino in un luogo fresco, buio e tranquillo: se non dorme, distraetelo dal dolore con giocattoli o libri;
  • Provare a fargli coraggio dicendogli che sapete cosa sta succedendo nella sua testa e che non c’è bisogno di preoccuparsi, perché sapete bene come risolvere il problema.

Come prevenire

Se il bambino è soggetto predisposto ad avere mal di testa, parlate con lui dei fattori che lo scatenano: cioccolato, caffeina, formaggio e zucchero; troppo poco sonno o troppo sonno; luci e rumori forti; stress; rabbia o frustrazione; troppo o troppo poco esercizio; variazioni di pressione barometrica. Conoscere le cause può aiutare come prevenzione.

Inoltre consiglio:

  • relax e tecniche di rilassamento;
  • dormire bene e in modo giusto;
  • scegliere cibi ricchi in magnesio e seguire una corretta alimentazione;
  • evitare spazi affollati, caldi, rumorosi;
  • una buona ossigenazione;
  • non stressare il bambino imponendogli un’agenda eccessivamente ricca di impegni, in quanto lo stress si ripercuote anche sui più piccoli e il mal di testa può essere una delle manifestazioni tipiche dello stress.

Rimedi naturali

  • Magnesio;
  • dieta priva di glutine;
  • peppermint e lavanda;
  • farfaraccio e partenio;
  • complesso di vitamina B;
  • acqua naturale.

Inoltre, sono da preferire i seguenti alimenti: cetrioli, sedano, ravanelli, peperoni verdi, cavolo, zucchine, cavolfiore, melanzana, spinaci, anguria, fragole, uva, cantalupo, arance, pepe di cajenna.

Insomma, il mal di testa nei bambini è un fenomeno che può facilmente spiegarsi, ma che in caso di persistenza deve essere indagato in modo approfondito, ricorrendo tempestivamente al parere del medico.

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contatti

Per qualsiasi info per i Corsi di Massaggio e Trucco inviami una mail o chiamami al numero: +39334.6199136

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: